La stevia è una pianta dalle proprietà dolcificanti senza gli inconvenienti dello zucchero: niente calorie, indice glicemico zero e una varietà incredibile di utilizzi. Quando Daniela la scopre, più di dieci anni fa, la sua decisione è presto presa: aprirà un’azienda che commercializza prodotti a base di stevia biologica. Questa è la sua storia: una storia di studio, lungimiranza e determinazione. La storia di un’imprenditrice con la “I” maiuscola.

Le proprietà della stevia: idee per un’impresa innovativa

Daniela non riesce a digerire gli zuccheri: un bel problema per lei, che ama moltissimo i dolci. Un giorno un amico le fa conoscere la stevia, una pianta utilizzata per dolcificare che viene assimilata molto più facilmente dello zucchero e che non fa aumentare il carico glicemico nell’organismo. La soluzione ideale per Daniela, che, dopo aver provato i dolcificanti a base di stevia, inizia a studiare per conoscere meglio la pianta.

Una pianta di stevia
Una pianta di stevia

Viene a sapere che le proprietà della stevia sono davvero tantissime. Oltre ad essere un alimento sano e una valida alternativa allo zucchero, infatti, la stevia può essere utilizzata come come antinfiammatorio naturale per umani e animali, concime, cosmetico e in molti altri modi. Siamo nel 2009 e i prodotti a base di stevia non possono essere commercializzati sul mercato europeo. Daniela, però ha già deciso: “Mi sono detta: se le condizioni cambiano e un giorno si potrà vendere la stevia anche in Europa, io apro un’attività”.

Nel 2012, grazie all’immensa influenza della Coca Cola, che la utilizza per le sue preparazioni, la stevia viene sdoganata anche sul nostro continente. Ferma nel suo proposito, Daniela si prepara ad avviare una nuova azienda: è già titolare di un’attività nel settore dell’abbigliamento, e sa bene quali sono i primi passi da fare per dar vita ad un’impresa.

La Stevia nella preparazione dei dolci (Credit: Bio Mondo)

Inizia a studiare il mercato e contatta alcune imprese straniere che già trattano la pianta, offrendo prodotti a base di stevia. Le aziende condividono con lei informazioni e documentazioni scientifiche e Daniela acquista anche qualche campione di dolcificante. Dopo aver sondato il terreno e le prospettive di vendita, avvia la sua impresa che commercializza dolcificanti e prodotti che contengono stevia: nasce così Bio Mondo.

Il logo di Bio Mondo (Credit: Bio Mondo)

Bio Mondo: prodotti con estratto di stevia biologica

Bio, come biologico: Daniela acquista buona parte dei prodotti a base di stevia dal Paraguay, dove la pianta viene coltivata in piantagioni che seguono i principi dell’agricoltura biologica. Bio Mondo importa i dolcificanti sotto forma di liquido, polvere e compresse, per poi rivenderli o utilizzarli per la preparazione di prodotti alimentari e cosmetici. Le foglie, invece, provengono dalla Spagna e servono per preparare tisane digestive e depurative.

Tisana di stevia Bio-Mondo (Credit: Bio Mondo)

Mondo, come un mondo di possibilità diverse per utilizzare questa pianta dalle mille proprietà, ma anche come una rete fitta di relazioni a livello locale, regionale e internazionale. Sì, perché la materia prima per ora arriva dall’estero, ma Daniela ha scelto aziende tutte italiane per preparare marmellate, succhi di frutta, biscotti, creme spalmabili e gli altri prodotti che Bio Mondo propone con il marchio Stevia’s.

Le marmellate e i succhi di frutta, ad esempio, sono realizzati in collaborazione con aziende del Piemonte e del Trentino che coltivano la frutta seguendo i metodi dell’agricoltura biologica e ne trasformano una parte in prodotti alimentari. Le farine usate per produrre i biscotti dolcificati con Stevia, invece, sono farine da grani antichi coltivati in Veneto e Friuli. Una volta macinati, i grani antichi producono una farina a ridotto indice glicemico che un laboratorio artigianale locale trasforma in biscotti: le Pastarelle o i golosi Steviotti di Bio Mondo.

Una colazione sana con caffé e Steviotti (Credit: Bio Mondo)

Oltre ai preparati alimentari, Bio Mondo offre anche una linea di cosmetici che contengono stevia, sfruttandone le proprietà topiche, cicatrizzanti ed anti-invecchiamento. Inoltre l’azienda ha da poco sviluppato alcuni prodotti per l’alimentazione animale dedicati a cani e gatti con problemi di diabete e patologie simili a quelle umane.

Il processo che permette di ottenere l’estratto di stevia biologica è piuttosto complesso. Le foglie vengono fatte bollire insieme ad acqua ed alcool e poi filtrate più volte fino ad ottenere una miscela di acqua e glicosidi, il principio attivo del dolcificante. Per ottenere la polvere di stevia, la miscela viene poi essiccata attraverso uno spray dryer.

La Steviella, crema da spalmare al cioccolato (Credit: Bio Mondo)

Un’azienda che guarda al futuro

Bio Mondo vende i propri prodotti tramite le erboristerie, i negozi di prodotti biologici, il proprio shop online. L’azienda inoltre partecipa a fiere e organizza eventi sul territorio, in collaborazione con food blogger e ristoranti: un modo per arrivare più direttamente alle persone e fare informazione sugli effetti benefici che un ridotto consumo di zuccheri ha sull’organismo e sulla sana alimentazione.

Dopo il lockdown riprendono gli eventi (Credit: Bio Mondo)

Bio Mondo continua a crescere e Daniela sorride, forte di un progetto imprenditoriale nato “per fare impresa come piace a me: lavorando per crescere ma anche per aiutare gli altri”. La sua azienda ha saputo imporsi sul mercato grazie alla qualità dei suoi prodotti e alla capacità di innovare l’offerta: quando però le chiedo se c’è stato qualche momento difficile, Daniela si ferma un istante.

Raccoglie le idee, poi inizia a raccontare: proprio all’inizio della sua attività, un colpo di stato paralizza il Paraguay, il paese da cui arrivano le forniture della materia prima. Poi ci si mette di mezzo l’estate, che a quelle latitudini ferma la produzione. “L’ordine fatto a maggio è arrivato nove mesi dopo: nel frattempo avevo perso tutti i miei clienti, che si erano rivolti altrove”. Un imprevisto del genere affosserebbe chiunque, figuriamoci un’azienda in piena fase di start-up. Daniela invece non demorde, sfrutta il tempo dell’attesa per fare ricerca e lavora allo sviluppo di nuovi prodotti: quando la fornitura di dolcificanti arriva, lei è pronta a ripartire, un ordine alla volta.

Daniela nel suo negozio (Credit: Bio Mondo)

Oggi, dopo nove anni di attività, Bio Mondo guarda avanti: “Il mio sogno è riuscire a creare una filiera tutta italiana per la coltivazione e la lavorazione di stevia biologica”, confida Daniela. I segnali incoraggianti non mancano: una prima piantagione biologica in Sicilia sta iniziando a dare buoni risultati e alcune aziende agricole hanno contattato Bio Mondo dicendosi interessate a coltivare la stevia sui loro terreni. L’azienda ha anche avviato contatti con alcuni laboratori che potrebbero occuparsi della trasformazione della pianta: “Ma è ancora presto per parlarne”, dice Daniela. Fedele al suo modo di fare impresa, guarda al futuro e lo crea: un giorno dopo l’altro.

Link utili:

Indirizzo punto vendita: Via Don Minzoni, 20 – 33084 Cordenons (PN)

Sito web: https://www.bio-mondo.eu ; https://www.bio-mondo.it

Facebook: https://www.facebook.com/steviasbiomondo

Instagram: https://www.instagram.com/stevias_bio_mondo/

Lascia un commento