(Credit: Emotion srl)

Pemcards è un progetto innovativo della start up toscana Emotion srl. L’obiettivo dell’azienda? Riproporre le vecchie cartoline in una veste nuova, trasformandole in uno strumento di marketing capace di sorprendere, coinvolgere ed emozionare. E di generare conversioni.

Come nasce Pemcards

Spedire cartoline era l’ultimo rito prima del rientro da una vacanza: scegliere quella giusta, trovare una penna che non tradisse a metà strada, scrivere un messaggio adatto. Tempo e parole dedicati: un piccolo “Ti ho pensato” per condividere l’esperienza di un viaggio in un’immagine e poche righe.

Succedeva spesso fino a una decina di anni fa, eppure sembrano passati secoli. Oggi, tra selfie, video, social e WhatsApp, i modi per condividere i ricordi si sono moltiplicati e le cartoline sono diventate un’abitudine quasi vintage. Almeno, finché non è arrivato il progetto Pemcards.

Andrea e Geni, i fondatori di Emotion srl, lavorano entrambi per un’azienda postale privata, nel settore vendite. Un giorno si ritrovano a viaggiare insieme per raggiungere alcuni clienti a Roma: “Abbiamo parlato di tutto tranne che di lavoro”, confessano. Durante il viaggio, Geni cerca nel suo smartphone una foto scattata mentre fa kytesurf per mostrarla ad Andrea, e non la trova.

I due ragazzi iniziano a confrontarsi su un’idea: inventare un modo nuovo per stampare e condividere i ricordi, che riunisca la velocità e la semplicità del digitale con l’emozione della carta. Si ritrovano tre mesi dopo e scoprono che entrambi hanno continuato a ragionarci su. In poco tempo sviluppano meglio l’idea iniziale, con l’obiettivo di creare una app che permetta a chi la usa di scattare una foto, editarla con il proprio smartphone, scrivere messaggio e indirizzo e spedirla al destinatario. Che – sorpresa! – la riceverà sotto forma di cartolina postale.

L’idea di base di Pemcards prende forma. Andrea, però, ha un’intuizione che rende la loro soluzione più innovativa rispetto ad altre già presenti sul mercato: coinvolgere le imprese del settore turistico e trasformare le cartoline in uno strumento di marketing.

I servizi di Pemcards: emozione, marketing, innovazione

Andrea e Geni, infatti, intendono offrire alle aziende la possibilità di inserire nella cartolina un banner con il proprio logo, i contatti di riferimento e altre informazioni. Le imprese interessate potranno acquistare crediti per l’invio di cartoline e regalare ai loro clienti la possibilità di utilizzarli, invitandoli a scaricare una semplice app.

(Credit: Emotion srl)

Immaginate la scena: siete in vacanza sulla costiera amalfitana, uno dei luoghi più suggestivi al mondo. Vi scattate una foto tra i fiori e il mare dallo strapiombo di Ravello e la inviate agli amici con un messaggio personalizzato. Sulla cartolina che riceveranno, invece di una delle tante immagini splendide ma un po’impersonali (“da cartolina”, appunto), gli amici troveranno voi. Sul retro, invece, ci sarà il logo dell’agenzia di viaggi che ha reso possibile l’esperienza o dell’hotel che vi ospita, con i contatti, il link al sito, e magari anche un QR code che rimanda a informazioni o promozioni su misura.

L’idea è vincente: Andrea e Geni se ne rendono conto subito quando iniziano a parlarne agli operatori di settore. Grazie a una serie di circostanze fortunate, hanno l’opportunità inattesa di presentare il loro progetto in via informale ai rappresentanti di hotel e imprese turistiche, durante un evento organizzato a Bologna nel 2017, Anno Italiano dei Borghi: è una standing ovation.

Amici, aziende, operatori turistici: tutti li incoraggiano ad andare avanti. La svolta arriva quando incontrano i ragazzi di Beeapp, un’azienda che sviluppa app e che ha sede nel Polo Tecnologico di Navacchio, alle porte di Pisa. Insieme, iniziano a lavorare sulla tecnologia digitale necessaria a dare corpo alla loro idea: Pemcards nasce nell’agosto del 2017.

Pem sta per “Pick the emotions”: una sorta di “cogli l’attimo” moderno in formato brand. Cards, ovviamente, richiama le cartoline postali tradizionali. Andrea e Geni firmano i primi contratti alla BIT – Borsa Internazionale del Turismo, l’evento annuale che ogni anno richiama a Milano migliaia di operatori di settore: l’app non è ancora completamente sviluppata, ma già conquista l’interesse delle aziende.

(Credit: Emotion srl)

Quali sono i risultati che Pemcards porta alle imprese? Geni risponde raccontando il caso di un’agenzia di viaggi che ha regalato ai clienti la possibilità di utilizzare la app per la loro vacanza, inserendo nelle cartoline spedite il proprio logo, l’invito a contattarla e un QR code che rimanda ad una landing page con una promozione dedicata. Il 30% dei destinatari ha visualizzato l’offerta entro due mesi dalla ricezione e il 20% ha chiesto un preventivo all’agenzia.

Pemcards: non solo turismo

Pemcards, però, si presta a molti altri utilizzi, anche al di fuori del settore turistico: “Le nuove applicazioni del nostro progetto spesso nascono dalle sollecitazioni e dalle idee dei clienti”, racconta Geni.

Ad esempio, lo scorso anno un’azienda partecipante al Vinitaly ha utilizzato l’app di Pemcards durante l’evento, invitando chi visitava il suo stand a farsi un selfie con un calice di vino in mano. Qualche tempo dopo i visitatori – tutti potenziali clienti – hanno ricevuto a casa una cartolina di ringraziamento con la foto scattata in fiera, i contatti dell’impresa e un QR code che rinviava al catalogo dei vini. Risultato? Il 45% dei destinatari ha ricontattato l’azienda.

Con Pemcards le persone sono protagoniste: chi invia la cartolina nel bel mezzo di un’evento o di un’esperienza, ma anche chi la riceve e si rende conto che quel rettangolo di carta è pensato solo per lui o per lei. Due emozioni diverse, un unico momento da condividere: in mezzo, l’azienda che lo ha reso possibile.

L’efficacia di Pemcards come strumento di marketing è tutta qui. Il destinatario si sorprende per la cartolina, ma rivolge la sua attenzione anche allo spazio sul retro dedicato all’azienda: e si ricorda di lei. Chi ha inviato la cartolina, dal canto suo, racconterà l’esperienza una volta tornato, diventando il miglior brand ambassador possibile.

L’esperienza di Pemcards è talmente coinvolgente che le persone vogliono provarla, per condividere esperienze ed emozioni anche al di fuori di un viaggio o di un evento. Nasce così il servizio rivolto ai privati, che offre a chiunque la possibilità di utilizzare Pemcards, scaricando la app e acquistando i crediti per l’invio delle cards.

Gli auguri di Natale, una cartolina ai nonni con la foto del nipotino appena nato, una festa in famiglia: ovunque c’è un’emozione da condividere e conservare, c’è spazio per Pemcards.

Un’azienda sostenibile che guarda al futuro

Il progetto Pemcards, oltre ad essere innovativo, è attento all’ambiente, fin dall’inizio: le cartoline sono stampate su carta approvata dal FSC – Forest Stewardship Council, l’organizzazione internazionale che certifica la gestione sostenibile delle foreste. Inoltre, in collaborazione con la start up milanese Up2you, di cui vi ho già raccontato la storia, ogni mille cartoline spedite Emotion srl pianta un albero. Facendo un paio di conti e considerando che con un albero si producono mediamente 10.000 cartoline, il progetto Pemcards compensa dieci volte l’impatto ambientale della sua attività sulle foreste.

(Credit: Emotion srl)

La start up di Geni e Andrea, inoltre, sta sviluppando collaborazioni con Xerox e Kodak, in modo da poter stampare le cartoline il più vicino possibile al luogo di consegna, in tutto il mondo: così facendo, l’azienda riduce in maniera drastica le emissioni di CO2 collegate alla fase di distribuzione.

Ora Emotion srl si sta muovendo in due direzioni: acquisire nuovi contratti e innovare i propri servizi. Sul primo fronte, è già stato firmato l’accordo con Coopculture, la cooperativa che gestisce il 70% delle biglietterie dei maggiori siti di rilevanza storica e culturale in Italia.

Per quanto riguarda l’innovazione, Pemcards entra nel futuro, integrando nella sua offerta le tecnologie della realtà aumentata. Prossimamente, chi utilizzerà l’app Pemcards avrà la possibilità di caricare non solo foto, ma anche video. In questo caso sulla superficie della cartoline, una volta stampate, ci saranno dei segni speciali, in grado di essere riconosciuti dalla app. Il destinatario inquadrerà la cartolina con il proprio telefono e la vedrà animarsi, per diventare lo schermo su cui scorreranno le immagini del video scelto da chi l’ha spedita.

Gesti semplici e intuitivi con dietro una tecnologia innovativa: del resto, per dirla con le parole di Geni, “Innovare è rendere le cose più semplici”. Quante volte ci siamo detti: “Devo stampare “quella” foto, altrimenti rischio di perderla”? I ricordi a cui teniamo sono troppo importanti per svanire tra un click sbagliato, un “non ho tempo” e un cambio di telefono. Pemcards nasce proprio per questo: per aiutarci a far durare le emozioni.

Link utili:

Indirizzo: Via Giuseppe Cei, 8 – 56021 Cascina (PI)

Sito web: https://pemcards.com/

Facebook: https://www.facebook.com/Pemcards/

Instagram: https://www.instagram.com/pemcards/

Lascia un commento